3. Sostegno agli studenti

3.6. Apprendimento esteso ed extracurricolare

Le attività extracurricolari ed esterne alla scuola possono presentare una forte componente didattica o un approccio più informale all'apprendimento e allo sviluppo. Queste attività, quando sono compatibili e coerenti con le finalità educative, possono offrire ai giovani ulteriori opportunità di "emergere" e accrescerne la motivazione e il senso di appartenenza alla scuola, che non sempre sono presenti negli studenti. Le attività didattiche extracurricolari ed esterne alla scuola devono essere progettate per integrare il programma scolastico e massimizzare la partecipazione degli studenti e l'inclusione sociale. Tali attività possono essere sviluppate in collaborazione con genitori, organizzazioni, servizi e ONG locali e con il coinvolgimento di volontari della comunità.

Mostra altro

Risorse didattiche ( Cerca in tutte le risorse )

Attenzione: per il momento, il contenuto della pagina Risorse è disponibile solo in inglese.

INCLUD-ED EDUCAZIONE DELLA FAMIGLIA

L’educazione della famiglia rappresenta una delle Successful Educational Actions (SEA, azioni educative di successo) identificate nell’ambito del progetto di ricerca INCLUD-ED. Strategies for inclusion and social cohesion in Europe from education (Commissione europea, 6PQ 2006-2011).

Aree: 3. Sostegno agli studenti; 4. Coinvolgimento dei genitori; 5. Coinvolgimento delle parti interessate

Sotto-aree: 3.6. Apprendimento esteso ed extracurricolare; 4.4. Apprendimento familiare; 5.4. Partenariati: organizzazioni della comunità locale e società civile

Lingua: BG; CZ; DA; DE; EL; EN; ES; ET; FI; FR; HR; HU; IT; LT; LV; MT; NL; PL; PT; RO; SK; SL; SV

Paese: Albania; Austria; Belgio; Bulgaria; Cipro; Croazia; Danimarca; Estonia; Finlandia; Francia; Germania; Grecia; Irlanda; Islanda; Italia; Lettonia; Lituania; Lussemburgo; Macedonia del Nord; Malta; Norvegia; Paesi bassi; Polonia; Portogallo; Regno Unito; Repubblica Ceca; Romania; Serbia; Slovacchia; Slovenia; Spagna; Svezia; Turchia; Ungheria

PROGRAMMI “ARANY JÁNOS”

Lo scopo dei programmi Arany János in Ungheria è aiutare gli studenti svantaggiati durante il percorso di istruzione secondaria, garantendo il conseguimento di un titolo di studi che consenta loro di accedere all’università o di inserirsi nel mercato del lavoro.

Area: 3. Sostegno agli studenti

Sotto-aree: 3.6. Apprendimento esteso ed extracurricolare; 3.11. Sostegno mirato: contesto socioeconomico svantaggiato

Lingua: BG; CZ; DA; DE; EL; EN; ES; ET; FI; FR; HR; HU; IT; LT; LV; MT; NL; PL; PT; RO; SK; SL; SV

Paese: Ungheria

SALE STUDIO PER STUDENTI ROM

Negli anni ‘90 in Ungheria, grazie al sostegno dei fondi dell’UE, sono state istituite sale studio (“tanoda”) con l’obiettivo di fornire assistenza a studenti svantaggiati e rom. Le sale studio offrono ai giovani una gamma completa di servizi di assistenza, incentrate sullo studio. Offrono aiuto all’apprendimento, sostanziosi programmi extra-curricolari e, se necessario, ulteriore sostegno in altri ambiti. Nelle sale studio gli studenti ricevono aiuto nei compiti e nelle attività di classe, sviluppano le proprie abilità di apprendimento e il senso di comunità.

Aree: 3. Sostegno agli studenti; 5. Coinvolgimento delle parti interessate

Sotto-aree: 3.6. Apprendimento esteso ed extracurricolare; 3.9. Sostegno mirato: migranti, rom; 5.4. Partenariati: organizzazioni della comunità locale e società civile

Lingua: BG; CZ; DA; DE; EL; EN; ES; ET; FI; FR; HR; HU; IT; LT; LV; MT; NL; PL; PT; RO; SK; SL; SV

Paese: Ungheria

School innovation in Europe: Fostering equal chances for children from different social backgrounds by making learning more active at the Béla IV Primary School in Hejőkeresztúr

The ‘Complex Instruction Programme’ (CIP) provides equal chances for children from different social backgrounds. The method seeks to change children roles and responsibilities in active learning. CIP is based on four principles: (1) education involves a varied level of non-routine, open-end tasks to mobilise students of different abilities; (2) responsibility is shared, learners are responsible for their personal work while the group is responsible for individual achievements; (3) work is evaluated against set norms and roles; (4) hierarchy within the group - the status of the students is mobile. In addition, the school uses other innovative practices, such as a reading programme for the elementary grades where students regularly read aloud to each other in pairs, and then exchange their thoughts, and the ‘learning between generations’ programme where children draw their family trees and label each member with a special skill they have.

Aree: 1. Governance delle scuole; 2. Insegnanti; 3. Sostegno agli studenti; 4. Coinvolgimento dei genitori

Sotto-aree: 1.1. Cultura e clima scolastici; 2.1. Capacità e competenze dell'insegnante; 2.2. Gli insegnanti e il rapporto con studenti e genitori; 2.4. Benessere degli insegnanti; 3.1. Benessere degli studenti; 3.2. Partecipazione degli studenti alla vita scolastica; 3.4. Programmi scolastici e percorsi di apprendimento; 3.6. Apprendimento esteso ed extracurricolare; 3.8. Sostegno mirato: lingua; 3.11. Sostegno mirato: contesto socioeconomico svantaggiato

Lingua: EN

Paese: Ungheria