“Sala faro” (“Sala Farol”) - Aiuto per le difficoltà di apprendimento

Il programma “sala faro” è incentrato sulle difficoltà di apprendimento di ciascun alunno. Fornisce sostegno individuale agli alunni attraverso l’insegnamento periodico in piccoli gruppi con la presenza di insegnanti di sostegno (supplementari). Gli alunni identificati ricevono un piano di apprendimento individuale che li aiuta nel conseguimento degli obiettivi di apprendimento.

Il programma si concentra sulle difficoltà di apprendimento di ciascun alunno. Le difficoltà di apprendimento sono affrontate dagli insegnanti di sostegno. Gli alunni sono identificati dall’insegnante della classe sulla base delle valutazioni effettuate nel corso e al termine di ciascun quadrimestre. Le decisioni circa il tipo di sostegno necessario sono prese dall’insegnante della classe, dall’insegnante di sostegno e da un membro del personale non docente, ad esempio lo psicologo o l’assistente sociale, che redigono un piano di apprendimento individuale per l’alunno.

La misura, in sostanza, rappresenta un intervento mirato al sostegno degli alunni con difficoltà di apprendimento. Durante le ore dedicate all’“aiuto allo studio” e all’offerta di sostegno supplementare (previste nell’istruzione primaria ordinaria) gli alunni vengono divisi in gruppi di 2-4 e prelevati dalla classe per svolgere attività più specifiche. Il piano di lavoro individuale è lo strumento utilizzato per guidare l’intervento, insieme al monitoraggio e alla valutazione dei progressi di ciascun alunno. L’intervento è effettuato dall’insegnante della classe, dall’insegnante di sostegno e da un membro del personale non docente ed è, per quanto possibile, adattato alle esigenze individuali.

Gli obiettivi di apprendimento sono organizzati in pacchetti e sono descritti in modo da permettere agli alunni di valutarsi da soli (autovalutazione e autoregolazione). Quando raggiungono un determinato livello possono passare a quello successivo.

A livello di dipartimento sono monitorati i progressi di ciascun alunno in relazione alle competenze specifiche che costituiscono l’oggetto dell’intervento. Si monitora inoltre il numero di sessioni di sostegno frequentate da ciascun alunno.

Tipo
Pratica
Paese
Portogallo
Lingua
BG; CZ; DA; DE; EL; EN; ES; ET; FI; FR; HR; HU; IT; LT; LV; MT; NL; PL; PT; RO; SK; SL; SV
Livello della scuola
Primary
Livello di intervento
Gruppi mirati
Intensità di intervento
Periodico
Fonte di finanziamento
Governo nazionale