COMITATO PER L’EDUCAZIONE ALLA SALUTE E ALLA CITTADINANZA (CESC) IN FRANCIA

Il Comitato per l’educazione alla salute e alla cittadinanza (CESC) coinvolge tutti i membri della comunità educativa nonché i partner locali dell’istruzione primaria o secondaria (amministrazione locale, forze di polizia e giustizia e associazioni). Presieduto dal dirigente scolastico, il comitato è attivo nell’educazione alla cittadinanza, definendo il piano di prevenzione della violenza, proponendo iniziative di sostegno ai genitori che si trovano in situazioni di difficoltà, combattendo l’emarginazione sociale e definendo un programma di educazione alla salute e alla sessualità finalizzato alla promozione di comportamenti sicuri. Il CESC riunisce diverse misure allo scopo di preparare gli studenti a vivere e operare insieme, nel rispetto dell’uguaglianza tra uomini e donne, a compiere scelte e ad esercitare i propri diritti di cittadini.

Il CESC è un organismo per la riflessione, l’osservazione e il monitoraggio che progetta, attua e valuta un piano educativo, integrato nel programma di azione dell’istruzione primaria o secondaria, incentrato sulla prevenzione e sull’educazione alla cittadinanza e alla salute.

Questo processo olistico e aggregante porta maggiore coerenza e chiarezza alle politiche istituzionali, rafforzando il ruolo educativo di ciascun istituto di istruzione primaria e secondaria inferiore o superiore e collegandosi all’attività di insegnamento e alle diverse estensioni della vita scolastica, tra cui: il consiglio studentesco dell’istruzione secondaria (CVC); il consiglio studentesco delle scuole superiori (CVL); le associazioni sportive; la “casa degli studenti” (associazione sociale, culturale e sportiva della scuola superiore) ecc. Così facendo, il CESC intende preparare meglio gli studenti ad affrontare la vita mediante l’educazione sociale, aiutandoli nel contempo a sviluppare atteggiamenti e comportamenti responsabili nei confronti di se stessi, degli altri e dell’ambiente.

Il CESC è un organo che riunisce processi e diversi tipi di azioni. Coordina i contributi singoli e complementari, creando un approccio interdisciplinare alla cittadinanza e pone le basi per l’attuazione di detti processi e per la creazione delle partnership necessarie.

Il CESC riunisce diverse misure allo scopo di preparare gli studenti a vivere e operare insieme, nel rispetto dell’uguaglianza tra uomini e donne, a compiere scelte e ad esercitare i propri diritti di cittadini.

Il CESC:

  • 1. contribuisce all’educazione alla cittadinanza;
  • 2. elabora un piano di prevenzione contro la violenza;
  • 3. suggerisce iniziative per aiutare genitori in difficoltà e per combattere l’emarginazione; e
  • 4. stabilisce un programma di educazione alla salute e alla sessualità e di prevenzione dei comportamenti a rischio.

Aree interessate
All’interno di un percorso formativo continuativo, dall’istruzione primaria alla secondaria, mediante un approccio olistico, sono interessate le seguenti aree:
programmi di educazione alla cittadinanza e di educazione civica;
prevenzione della violenza (violenza fisica o violazioni della dignità umana, ad esempio legati alla protezione dei bambini, ad atti razzisti o antisemiti, a comportamenti sessisti od omofobi, alla violenza sessuale o a pratiche di iniziazione);
educazione alla salute, anche in materia di comportamenti responsabili nella prevenzione di malattie sessualmente trasmissibili, compreso l’AIDS;
educazione alla sessualità e alle relazioni;
prevenzione di comportamenti ad alto rischio, compresi i comportamenti che creano dipendenza (lotta al fumo e all’abuso di alcol);
corso di primo soccorso;
educazione ai rischi e alla sicurezza;
educazione alla sicurezza stradale;
educazione allo sviluppo sostenibile.

Tipo
Pratica
Paese
Francia
Lingua
BG; CZ; DA; DE; EL; EN; ES; ET; FI; FR; HR; HU; IT; LT; LV; MT; NL; PL; PT; RO; SK; SL; SV
Livello della scuola
Primary; Secondary
Livello di intervento
Universale
Intensità di intervento
Continuo
Fonte di finanziamento
Fondi locali