INCLUD-ED - Incontri letterari in forma di dialogo

Gli incontri letterari in forma di dialogo sono tra le azioni educative di successo (Successful Educational Actions, SEA) identificate nel progetto di ricerca INCLUD-ED. Gli incontri sono utilizzati in diversi contesti per migliorare l’istruzione di bambini e ragazzi in tutto il mondo. Gli incontri letterari in forma di dialogo sono attività di lettura dialogica basate su due elementi: la lettura di un’opera di letteratura classica (ad es. Romeo e Giulietta, l’Odissea, Don Chisciotte) seguita da un confronto su significati, interpretazioni e riflessioni, seguendo la metodologia dell’apprendimento dialogico. Possono coinvolgere sia i bambini che i loro familiari. L’esempio presenta una prospettiva degli incontri e i risultati della loro messa in pratica.

Gli incontri letterari in forma di dialogo sono tra le azioni educative di successo identificate nel progetto di ricerca INCLUD-ED - Strategie per l’inclusione e la coesione sociale in Europa attraverso l’istruzione (Commissione europea, 6° programma quadro, 2006-2011). INCLUD-ED ha analizzato le strategie educative che contribuiscono al superamento delle disuguaglianze e promuovono la coesione sociale, nonché quelle che generano l’esclusione sociale, concentrandosi in particolare sui gruppi vulnerabili e marginalizzati. Le azioni educative di successo a sostegno della scolarizzazione degli studenti a rischio presentano elementi universali che hanno dimostrato di essere trasferibili in molti contesti diversi e di portare al successo scolastico. Gli incontri letterari in forma di dialogo sono utilizzati in diversi contesti per migliorare l’istruzione di bambini e ragazzi in tutto il mondo.

È indubbio che la lettura sia importante per la società; poiché si tratta di una competenza essenziale per avanzare nell’apprendimento, gli studenti che hanno difficoltà a leggere avranno inevitabilmente seri problemi in altre discipline. Al contrario, buone capacità nella lettura facilitano l’accesso ad altre aree del programma scolastico e, più in generale, riducono il rischio di ripetere una classe e di abbandonare la scuola superiore. In altre parole, le difficoltà nella lettura sono correlate a percentuali più elevate di rendimento inferiore alle attese, segregazione, abbandono scolastico e disuguaglianze educative. Ciò si ripercuote in particolare su varie minoranze, quali studenti migranti o rom, che spesso vengono isolati nelle procedure formali e informali, in vari contesti scolastici e anche all’interno delle scuole dove sono già iscritti.

In linea con le prove che emergono dalle scienze dell’apprendimento, in particolare nel campo della lettura, gli incontri letterari in forma di dialogo innalzano la quantità e la qualità delle interazioni di tutti gli studenti mediante un approccio di apprendimento dialogico. Secondo la teoria dell’apprendimento dialogico, lo studente raggiunge una comprensione profonda della materia mediante il coinvolgimento in processi di trasformazione personale e sociale attraverso dialoghi egualitari, che riconoscono e sviluppano l’intelligenza culturale di ciascun individuo. L’apprendimento dialogico ricerca la trasformazione, migliora la dimensione strumentale del dialogo, si basa sulla solidarietà, funge da fonte di creazione di significato e promuove la parità di valore tra diversi contesti di provenienza.

Gli incontri letterari in forma di dialogo possono essere usati come pratica indipendente, ma sono anche adottati nelle scuole come “comunità di apprendimento”, insieme ad altre azioni educative di successo quali i gruppi interattivi e la formazione alle famiglie. “Comunità di apprendimento” è un progetto basato sull’intervento scolastico globale attraverso le azioni educative di successo per sconfiggere l’abbandono scolastico e migliorare i risultati scolastici e la coesione sociale. I miglioramenti ottenuti in queste scuole hanno indotto la Commissione europea e il Consiglio d’Europa a raccomandare le scuole come “comunità di apprendimento” come uno degli approcci per ridurre l’abbandono scolastico e migliorare i risultati scolastici.

Grazie alle azioni educative di successo presentate in due conferenze internazionali presso il Parlamento europeo a Bruxelles, migliaia di bambini in tutta Europa hanno ottenuto risultati migliori, aumentando così le opportunità di proseguire con successo la loro carriera scolastica. A motivo del suo impatto sociale e politico, la Commissione europea ha incluso questo progetto nell’elenco dei 10 progetti di ricerca con maggiore impatto in Europa. INCLUD-ED è l’unico progetto della sfera delle scienze socio-economiche e umanistiche a rientrare nell’elenco.

 

Tipo
Pratica
Paese
Albania; Austria; Belgio; Bulgaria; Cipro; Croazia; Danimarca; Estonia; Finlandia; Francia; Germania; Grecia; Irlanda; Islanda; Italia; Lettonia; Lituania; Lussemburgo; Macedonia del Nord; Malta; Norvegia; Paesi bassi; Polonia; Portogallo; Regno Unito; Repubblica Ceca; Romania; Serbia; Slovacchia; Slovenia; Spagna; Svezia; Turchia; Ungheria
Lingua
BG; CZ; DA; DE; EL; EN; ES; ET; FI; FR; HR; HU; IT; LT; LV; MT; NL; PL; PT; RO; SK; SL; SV
Livello della scuola
Pre-school; Primary; Secondary
Livello di intervento
Gruppi mirati; Universale
Intensità di intervento
Continuo
Fonte di finanziamento
Fondi europei

Hola, Realmente interesante viendo los datos en los que se soporta el documento. Sin duda propondré en mi centro este programa. Resta en mí la duda de cómo se mide el incremento de la comprensión lectora y cómo consigue cada familia el libro que se propone dada la típica situación económica.

Tradurre (Solo utenti registrati)