2. Insegnanti

Numerose ricerche hanno dimostrato che il sostegno che gli studenti ricevono dagli insegnanti è il predittore più importante dell'impegno scolastico. Questa forte correlazione è stata riscontrata per il benessere e gli atteggiamenti sociali, emotivi e comportamentali degli studenti. Dagli insegnanti ci si aspetta sempre più che diventino facilitatori dell'apprendimento: motivando, guidando e sostenendo costantemente tutti gli studenti, gli insegnanti possono aiutarli a padroneggiare l'apprendimento. Per questo occorre che gli insegnanti instaurino un rapporto solido e basato sulla fiducia con gli studenti e i loro genitori.

Mostra altro

Naviga per sotto-area ( Naviga in tutte le aree )

Risorse didattiche ( Cerca in tutte le risorse )

Attenzione: per il momento, il contenuto della pagina Risorse è disponibile solo in inglese.

COMPRESENZA DI DUE INSEGNANTI IN DANIMARCA

I ricercatori dell’Università di Aarhus, in collaborazione con Ramboll Management Consulting, hanno svolto per conto del ministero dell’Istruzione danese uno studio randomizzato su larga scala, il primo nel suo genere in Danimarca. Lo studio ha esaminato gli effetti di tre tipologie di sistemi che prevedono la presenza in classe di due insegnanti e il relativo impatto sul progresso degli studenti, sul loro benessere e sulla partecipazione a scuola. I risultati dimostrano che tutti e tre i sistemi di compresenza di due insegnanti hanno degli effetti positivi, ma ciascun sistema in modo diverso.

Area: 2. Insegnanti

Sotto-area: 2.3. Formazione iniziale e sviluppo professionale continuo degli insegnanti

Lingua: BG; CZ; DA; DE; EL; EN; ES; ET; FI; FR; HR; HU; IT; LT; LV; MT; NL; PL; PT; RO; SK; SL; SV

Paese: Danimarca

ENhancing Teacher REsilience in Europe (ENTREE)

Il progetto ENhancing Teacher REsilience in Europe (ENTREE, “Migliorare la resilienza degli insegnanti in Europa”) intende offrire la possibilità a giovani insegnanti europei di migliorare la propria resilienza di fronte alle sfide sempre maggiori poste da contesti scolastici in rapida evoluzione. Nato nel 2014, offre agli insegnanti diverse opportunità di apprendimento e strumenti, sia online che in presenza ed è sostenuto da un team di esperti internazionali provenienti da cinque paesi europei (Repubblica ceca, Germania, Irlanda, Malta, Portogallo) e dall’Australia. Il progetto ENTREE definisce la resilienza degli insegnanti come il processo, la capacità o il risultato di un adattamento positivo e l'impegno e la crescita professionale costanti di fronte a circostanze difficili. Gli insegnanti sono aiutati a ricorrere alle risorse personali, professionali e sociali, a “risollevarsi” e crescere dal punto di vista professionale e personale, a vivere esperienze di soddisfazione professionale, fiducia in se stessi, benessere personale e impegno costante nella professione.

Area: 2. Insegnanti

Sotto-aree: 2.2. Gli insegnanti e il rapporto con studenti e genitori; 2.4. Benessere degli insegnanti

Lingua: BG; CZ; DA; DE; EL; EN; ES; ET; FI; FR; HR; HU; IT; LT; LV; MT; NL; PL; PT; RO; SK; SL; SV

Paese: Danimarca; Irlanda; Malta; Portogallo; Repubblica Ceca

INCLUD-ED - GRUPPI INTERATTIVI

I gruppi interattivi sono tra le azioni educative di successo (Successful Educational Actions, SEA) identificate nel progetto di ricerca INCLUD-ED. Il progetto INCLUD-ED ha analizzato le strategie educative che contribuiscono al superamento delle disuguaglianze e promuovono la coesione sociale, nonché quelle che generano l’esclusione sociale, concentrandosi in particolare sui gruppi vulnerabili e marginalizzati. I gruppi interattivi sono utilizzati in diversi contesti per migliorare l’istruzione di bambini e ragazzi. In classe, gli studenti sono divisi in piccoli gruppi eterogenei facilitati da un adulto. Ciascun gruppo è composto da quattro o cinque studenti e combina in maniera eterogenea livello di competenze, genere, cultura, lingua ed etnia. L’esempio presenta una prospettiva dei gruppo interattivo e i risultati della loro messa in pratica.

Aree: 2. Insegnanti; 3. Sostegno agli studenti; 4. Coinvolgimento dei genitori

Sotto-aree: 2.1. Capacità e competenze dell'insegnante; 3.5. Apprendimento e valutazione; 3.9. Sostegno mirato: migranti, rom; 3.10. Sostegno mirato: bisogni educativi speciali e difficoltà di apprendimento; 4.3. Spazi per i genitori e coinvolgimento nelle attività didattiche

Lingua: BG; CZ; DA; DE; EL; EN; ES; ET; FI; FR; HR; HU; IT; LT; LV; MT; NL; PL; PT; RO; SK; SL; SV

Paese: Albania; Austria; Belgio; Bulgaria; Cipro; Croazia; Danimarca; Estonia; Finlandia; Francia; Germania; Grecia; Irlanda; Islanda; Italia; Lettonia; Lituania; Lussemburgo; Macedonia del Nord; Malta; Norvegia; Paesi bassi; Polonia; Portogallo; Regno Unito; Repubblica Ceca; Romania; Serbia; Slovacchia; Slovenia; Spagna; Svezia; Turchia; Ungheria

Moduli di formazione iniziale degli insegnanti: “Insegnare a bambini bilingui” e “Formazione generale/Studi cristiani, filosofia della vita e cittadinanza”

L’obiettivo del modulo “Insegnare a bambini bilingui” è formare i futuri insegnanti in Danimarca per l’insegnamento a bambini bilingui. Il modulo intende preparare i futuri insegnanti ad individuare le sfide in materia di istruzione legate alla seconda lingua (quella nazionale) nell’insegnamento di una materia e promuovere lo sviluppo linguistico e accademico degli alunni bilingui in classi linguisticamente eterogenee. L’obiettivo del modulo “Formazione generale/Studi cristiani, filosofia della vita e cittadinanza” è preparare i futuri insegnanti in Danimarca ad interpretare gli obiettivi della scuola pubblica e lo sviluppo dell’etica professionale, nonché a gestire sfide complesse legate all’insegnamento in contesti di diversità culturale, di valori e religiosa. L’obiettivo è rendere i futuri insegnanti in grado di rapportarsi in modo attento e riflessivo alle sfide etiche, politiche, democratiche e religiose associate all’istruzione, al coinvolgimento dei genitori e alla scuola in una società globalizzata. Entrambe le misure sono obbligatorie in tutte le università danesi che offrono corsi di formazione iniziale degli insegnanti.

Area: 2. Insegnanti

Sotto-aree: 2.1. Capacità e competenze dell'insegnante; 2.3. Formazione iniziale e sviluppo professionale continuo degli insegnanti

Lingua: BG; CZ; DA; DE; EL; EN; ES; ET; FI; FR; HR; HU; IT; LT; LV; MT; NL; PL; PT; RO; SK; SL; SV

Paese: Danimarca

Progetti nordici per combattere l'abbandono scolastico

L'obiettivo della relazione "Nordic Projects to Combat School Dropout" (Progetti nordici per combattere l'abbandono scolastico) è di migliorare e ispirare nuove iniziative per i giovani nonché di creare contatti arricchenti tra gli attori e le organizzazioni della regione nordica.
Il "Nordic Web Resource on Dropout from Upper Secondary Education" è stato un progetto commissionato dal Consiglio nordico dei ministri e gestito dal Nordic Welfare Centre tra il 2012 e il 2015. L'obiettivo del progetto era di raccogliere buoni esempi di iniziative volte ad aumentare la percentuale di giovani della regione nordica che completano l'istruzione secondaria superiore.
Sul portale web del Consiglio nordico è stata presentata una vasta gamma di progetti di successo dei paesi nordici. Le iniziative sono state valutate esternamente e hanno evidenziato risultati positivi. Alcune attività sono state scelte specificamente per il loro carattere innovativo o il loro valore come fonte di ispirazione.Nonostante le differenze burocratiche e culturali tra i paesi nordici, la situazione dei giovani a rischio di abbandono scolastico è sorprendentemente simile. Le differenze sono talvolta maggiori a livello di comuni e scuole piuttosto che tra i paesi. Conoscendo le iniziative di successo nei paesi nordici, è possibile trovare ispirazione e strumenti per migliorare il lavoro per aiutare tutti i giovani a completare la loro istruzione secondaria superiore.In questa pubblicazione vengono descritti dieci progetti presentati sul portale web delle buone pratiche della regione nordica. Alcuni dei progetti sono stati completati, mentre altri sono ancora in corso. Alcune attività sono state inserite nel lavoro ordinario.

Aree: 1. Governance delle scuole; 2. Insegnanti; 3. Sostegno agli studenti; 4. Coinvolgimento dei genitori; 5. Coinvolgimento delle parti interessate

Sotto-aree: 1.1. Cultura e clima scolastici; 1.2. Pianificazione e monitoraggio scolastici; 1.3. Gestione scolastica; 1.4. Collaborazione all'interno del sistema scolastico; 2.1. Capacità e competenze dell'insegnante; 2.2. Gli insegnanti e il rapporto con studenti e genitori; 2.3. Formazione iniziale e sviluppo professionale continuo degli insegnanti; 2.4. Benessere degli insegnanti; 3.1. Benessere degli studenti; 3.2. Partecipazione degli studenti alla vita scolastica; 3.3. Orientamento e sostegno; 3.4. Programmi scolastici e percorsi di apprendimento; 3.5. Apprendimento e valutazione; 3.6. Apprendimento esteso ed extracurricolare; 3.7. Monitoraggio degli studenti a rischio; 3.8. Sostegno mirato: lingua; 3.9. Sostegno mirato: migranti, rom; 3.10. Sostegno mirato: bisogni educativi speciali e difficoltà di apprendimento; 3.11. Sostegno mirato: contesto socioeconomico svantaggiato; 4.1. Comunicazione e informazione; 4.2. Coinvolgimento dei genitori nella governance delle scuole; 4.3. Spazi per i genitori e coinvolgimento nelle attività didattiche; 4.4. Apprendimento familiare; 5.1. Équipe multidisciplinari; 5.2. Reti delle parti interessate; 5.3. Partenariati: datori di lavoro e imprese; 5.4. Partenariati: organizzazioni della comunità locale e società civile

Lingua: BG; CZ; DA; DE; EL; EN; ES; ET; FI; FR; HR; HU; IT; LT; LV; MT; NL; PL; PT; RO; SK; SL; SV

Paese: Danimarca; Finlandia; Islanda; Norvegia; Svezia