Un anno per le lingue indigene!

Image: Dave Clubb / Unsplash.com

Le Nazioni Unite hanno proclamato il 2019 l’Anno Internazionale delle Lingue Indigene, con l’obiettivo di portare l’attenzione globale ai problemi che queste lingue devono affrontare e al loro ruolo nello sviluppo sostenibile, nella riconciliazione e nel consolidamento della pace.

La decisione delle Nazioni Unite ci ricorda che, sebbene le lingue siano legalmente protette a livello internazionale, possono sempre essere a rischio di estinzione a causa della mancanza del loro insegnamento, della prevalenza della lingua ufficiale dominante e dell’assenza di trasmissione da una generazione all’altra. Questo è anche il caso delle lingue regionali o minoritarie in Europa, inserite nella Politica dell’Unione europea a favore del multilinguismo.

In Unione europea ci sono oltre 60 lingue regionali o minoritarie, parlate da circa 40 milioni di persone. La Commissione europea ha pubblicato una panoramica delle misure politiche adottate in Europa a supporto dell’insegnamento di queste lingue nelle scuole, basata sui contributi di Eurydice (disponibile dal 26/09). L’Unione europea supporta anche l’apprendimento delle lingue e la diversità linguistica finanziando programmi come Erasmus+ e Creative Europe, che offrono opportunità di mobilità, progetti di cooperazione e supporto per le Capitali europee della cultura. Inoltre, la Carta europea delle lingue regionali o minoritarie del Consiglio europeo è uno strumento legale di primaria importanza per proteggere le lingue regionali o minoritarie.

La Giornata europea delle lingue 2019 vuole stimolare la consapevolezza sull’apprendimento delle lingue e sulla diversità linguistica. La Giornata fu istituita congiuntamente dalla Commissione europea e dal Consiglio europeo nel 2001 e, da allora, è sempre stata celebrata il 26 settembre, o in una data vicina a quel giorno. Visita il sito web delle Label europeo delle lingue e il nostro video per saperne di più!

Qualunque lingua che faccia parte degli interessi personali e delle circostanze di vita di una persona vale la pena di essere imparata, secondo la recente Raccomandazione del Consiglio europeo. Le lingue sono il nostro strumento per comunicare col mondo, esprimere la nostra cultura, definire la nostra identità e partecipare alla vita sociale. Celebriamo la diversità linguistica!


Cristina Delgado Lara

Cristina Delgado Lara è laureata in Lingue, culture e comunicazione moderne, ha una specializzazione di Pedagogia e una in Diplomazia e relazioni internazionali. Ha seguito uno stage all’UNESCO ed è stata Blue Book Trainee al Direttorato Generale per l’Educazione e la Cultura alla Commissione europea (DG EAC).

Argomenti: