L’eredità culturale può contribuire alla consapevolezza ed espressione culturale?

copyright Rijksmuseum

Conoscere la storia è importante per scoprire la propria identità. Situato ad Amsterdam, il Rijksmuseum è il più grande museo di arte e storia dei Paesi Bassi e la capitale che lo ospita è anche una delle città più internazionali al mondo, con 800.000 abitanti di 178 nazionalità diverse.

Le raccolte del Rijksmuseum rappresentano la nostra storia nazionale dal Medio Evo al XX secolo. Siamo convinti che una storia nazionale condivisa e di cui tutti fanno esperienza sia utile a creare legami e contribuisca alla creazione di un’identità comune. Pertanto, incoraggiamo anche i bambini più piccoli a fare esperienza delle nostre collezioni e delle storie che racchiudono.

In che modo il Rijksmuseum contribuisce a questo senso di consapevolezza ed espressione culturale? I programmi del museo sono pensati per incontrare il programma scolastico, in modo tale che ogni insegnante possa usare le visite al museo come lezioni. Il Rijksmuseum arrichisce l’esperienza scolastica con programmi multidisciplinari che coinvolgono tutti i sensi.

Per raggiungere tutti gli alunni dei Paesi Bassi, il Rijksmuseum fornisce un servizio di autobus gratuito per le scuole che prenotano un tour guidato: lo consideriamo il nostro modo di contribuire alla consapevolezza e al senso di cittadinanza degli alunni.

Per esempio, “Tu e l’età d’oro” è un programma rivolto agli alunni delle scuole primarie, per coinvolgerli nei più importanti eventi storici nazionali del XVII secolo. Gli studenti vengono preparati dall’insegnante giocando a un gioco al computer nel quale vengono abbinati a personalità del XVII secolo, in un’opera teatrale che gli studenti recitano per i compagni. Un’esperienza fantastica per identificarsi con la storia olandese!

Scritto Annemies Broekgaarden, Dirigente pubbliche relazioni e istruzione, Rijksmuseum, onderwijs@rijksmuseum.nl